La sfera nell’arte

La sfera è una delle forme geometriche più usate nell’arte.
Infatti essa, oltre a ricordare la forma del nostro pianeta, è anche simbolo di infinito per certi filosofi ed artisti, come Escher che vede nella superficie della sfera un piano infinito.
Lucio Fontana crea invece alcune opere comunemente chiamate “Palloni”, ovvero sculture a forma sferica realizzate in ceramica; nelle opere di Gianfranco Meggiato spicca invece “Sfera alveare”, una creazione che rappresenta la nostra essenza interiore. Secondo l’artista, l’oro è il metallo degli dei e nella sfera si riflettono tutti i percorsi della vita, dove alcuni tubicini, spesso neri, rappresentano i momenti difficili.
Nel cortile interno dei Musei Vaticani si trova un’opera di Arnaldo Pomodoro, uno degli scultori contemporanei più famosi al mondo. La scultura a forma sferica racchiude all’interno un’altra sfera più piccola, come se lo spazio esterno non esistesse più.
“Atomium” progettato dall’architetto André Waterkeyn è un monumento che si trova nel Parco Heysel di Bruxelles. E’ una costruzione interamente in acciaio, composta da 9 sfere che rappresentano gli atomi di un cristallo.
La bolla di Renzo Piano è una struttura a forma sferica in acciaio e vetro, costruita sul mare, accanto all’Acquario di Genova. Al suo interno sono racchiuse in un ambiente tropicale piante ed animali tipici di quella zona e l’opera è denominata “Biosfera”.

Religioni e magia

Il cerchio nella terza dimensione è la sfera, la sfera nella sua perfezione rappresenta Dio.
Tutti i pianeti, espressioni della luce e dono spirituale, prendono la forma della sfera. I centri energetici nell’uomo possono essere rappresentati da sfere di luce che ruotano su se stesse. La sfera è scambio energetico.
La sfera, costituita da vari tipi di cristallo, può essere uno strumento utilizzato dalla chiara visione per vedere al suo centro presente/passato/futuro degli esseri in ogni dimensione. Il veggente può così vedere ciò che desidera. La sfera quindi è un potente mezzo per attirare e trasmettere energia divina.
Secondo gli indiani tutto ciò che è circolare è sacro e nella storia fintanto che il popolo è stato protetto dal cerchio sacro la nazione era ricca e fiorente.

Sembra che la sfera per uso divinatorio sia diventata popolare a partire dall’alto Medio Evo. Molte sfere venivano trovate nelle tombe di Re e altre persone importanti.
Fu nel 1582 che arrivò la prima testimonianza diretta di un occultista britannico che disse di aver ricevuto la sfera da un angelo e di averla utilizzata per mettersi in contatto con il regno angelico. Oggi questa sfera si trova al British Museum.

La sfera ALEX•BALL Milano

“E’ partito tutto dal mio cognome: da sempre chi mi conosce mi chiama “Palla”.
Senza dubbio sono molto legato a questa storia che mi accompagna nella vita. Un giorno decisi che questo sarebbe stato il mio cammino e che avrei investito tutto su questa forma che rappresenta le origini, il mondo, per creare qualcosa di mio: il mio mondo.
Il fascino della sfera è legato all’infanzia, al gioco, alla perfezione: è bello immaginare i bambini che rincorrono una palla, gli adulti che fanno lo stesso per sentirsi bambini; è bello immaginare una foca con una palla, un cane che la rincorre…

Visioni allegre, spensierate, vitali, energetiche…
Poco dopo la mia invenzione, sistemando il solaio dell’azienda, che peraltro era la mia casa da bambino, è emersa una foto che segnava il mio destino, diventata poi fonte di ispirazione per una delle nostre collezioni più imitate: “Mondo Latino”, una sfera a cerchi in oro 18k, con all’interno un’altra sfera mobile.
Anche molti sport utilizzano la sfera: calcio, tennis, volley, basket, … altro divertimento, altri temi delle nostre collezioni.
Ma ritornando alla perfezione, le nostre opere d’arte non possono che essere dedicate all’Universo Femminile. Una donna è una creatura splendida e misteriosa come una sfera; il mio istinto professionale è immaginare una sfera addosso ad ogni donna, cercare di capire quale sia quella più adatta, sognare di crearne sempre di nuove, per ogni sfumatura di vita, per ogni sogno da realizzare”.

Le interpretazioni della forma nelle nostre collezioni

La particolarità delle nostre collezioni, che rende ancora più unica l’offerta di prodotti, è data dal fatto che ogni Opera d’arte ha una doppia interpretazione. Ovvero tutti gli oggetti vengono realizzati in oro 18k, diamanti di qualità elevata, pietre preziose e perle di ottimo livello e hanno una seconda versione dal design speculare realizzata in argento 925, pietre dure, smalti, diamanti e dettagli in oro 18k. Gli oggetti non si confondono visivamente perché la seconda interpretazione è molto colorata e trendy.
Il nostro target di riferimento è comunque uno solo, ovvero il Cliente di alto livello che cerca qualcosa di diverso ed innovativo, annoiato dalla banalità di alcuni prodotti delle multinazionali, che sebbene diventino status symbol portano all’omologazione del look e hanno basso contenuto, ma elevato prezzo.
ALEX°BALL Milano nasce per soddisfare una grande richiesta di mercato, per colmare un vuoto interiore.

Lunga vita

Hai bisogno di informazioni?

Contattaci!

 

 

I dati forniti saranno trattati esclusivamente da Guerci & Pallavidini srl e dalle società da questa controllate. È esclusa ogni forma di comunicazione e cessazione a terzi. Potrete richiedere in ogni momento la modifica e/o cancellazione dei vostri dati scrivendo ad info@alexball.it .

Prendi visione della legge che tutela la tua Privacy »

Accetto il trattamento dei miei dati personali secondo le direttive sulla privacy in corso.